Interventi

Attualità di Berlinguer - di Paolo Corsini

Concludendo la sua biografia dedicata ad Enrico Berlinguer (Roma, Carocci, 2006), - un lavoro storiografico sullo scomparso leader del Pci che a mio avviso resta il più convincente, pur in presenza di recenti contributi dovuti,  tra gli altri,  a Miguel Gotor, Guido Liguori, Claudia Mancina, Fabio Vander, senza contare il romanzo autobiografico di Francesco Piccolo, Francesco Barbagallo ha avuto modo di annotare come “per la seconda volta, in pochi anni la storia d’Italia cambia per la morte di un uomo: Moro prima, Berlinguer poi.

Una testimonianza per Francesco Loda

Abbiamo assistito in questi mesi ad una rilettura della storia del PCI bresciano degli anni ’70 e del ruolo di Francesco Loda che non esito a definire fuorviante, con distorsioni inaccettabili della storia reale di persone e di partiti. Storia di cui Loda è stato parte rilevante in Loggia e nel PCI, per qualità politica, competenza, dedizione, dirittura morale.

Questo giudizio, che ho già espresso in una polemica di tempo fa, non è condizionato da un’amicizia coltivata negli anni ‘70 e fino alla metà dell’85, ma neppure dall’intento di voler celare una successiva e non più ricomposta divaricazione. Convinta è la mia testimonianza di stima, espressa con spirito di obbiettività e di verità, per la storia politica d’un dirigente e d’un parlamentare del PCI che è stata ed è parte integrante della migliore storia della sinistra bresciana.

Una testimonianza per Francesco Loda - Claudio Bragaglio - 14 06 14

Abbiamo assistito in questi mesi ad una rilettura della storia del PCI bresciano degli anni ’70 e del ruolo di Francesco Loda che non esito a definire fuorviante, con distorsioni inaccettabili della storia reale di persone e di partiti. Storia di cui Loda è stato parte rilevante in Loggia e nel PCI, per qualità politica, competenza, dedizione, dirittura morale.

Questo giudizio, che ho già espresso in una polemica di tempo fa, non è condizionato da un’amicizia coltivata negli anni ‘70 e fino alla metà dell’85, ma neppure dall’intento di voler celare una successiva e non più ricomposta divaricazione. Convinta è la mia testimonianza di stima, espressa con spirito di obbiettività e di verità, per la storia politica d’un dirigente e d’un parlamentare del PCI che è stata ed è parte integrante della migliore storia della sinistra bresciana.

Convegno su Francesco Loda

“SOLO TURBATA LA SPERANZA”: Francesco Loda, fisionomia politico-civile di un borghese che scelse… l’altra classe.

Sabato 14 Giugno 2014 ore 9, Palazzo Loggia  BS   

Ore 9 - Saluto di un familiare

La politica e il lavoro.  On. Emanuele MACALUSO: La vicenda dei riformisti del PCI.  Prof. Augusto BARBERA e on. Gianfranco BORGHINI:  Il lavoro in Parlamento

Il contesto politico-istituzionale bresciano.  Interventi di: Piero BORGHINI: già segretario PCI; Gino TORRI: già  segretario PCI; Claudio BRAGAGLIO: già segretario PCI

Le testimonianze di: Avv. Cesare TREBESCHI; On. Adelio TERRAROLI; Prof. Gianluigi BERARDI

Il processo. Interventi di: Avv. Giorgio GALLICO; Marcella ANDREOLI

Le testimonianze di: Notaio Bruno BARZELLOTTI; Avv. Renato SIRNA; Avv. Mauro BALLERINI; On. Alfredo BAZOLI; Arnaldo TREBESCHI; Giorgio CREMASCHI: già segretario Fiom di Brescia

Conclusioni dell’on. Enrico MORANDO, vice ministro dell’economia governo Renzi. Coordina i lavori Marco FENAROLI, assessore Comune di Brescia

 

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Brescia, è organizzata dall’Associazione “Amici di Francesco Loda”

Presentazione libro di Pierangelo Ferrari

“La Repubblica delle pere indivise”

Il gruppo consiliare del Pd in Provincia e la libreria Rinascita

promuovono la presentazione del libro

 

 

LA REPUBBLICA  DELLE  PERE  INDIVISE

di PIERANGELO  FERRARI

 

 

 

con la partecipazione di

 

CLAUDIO BRAGAGLIO  direzione regionale del Pd

PIERLUIGI CASTAGNETTI  già segretario nazionale del Ppi

EMILIO DEL BONO  sindaco di Brescia

EMANUELE FIANO  direzione nazionale del Pd

MASSIMO TEDESCHI  caporedattore Corriere della Sera Brescia

venerdì 13 giugno 2014, ore 17.30

sala S. Agostino, cortile del Broletto, Brescia

---------

Il libro documenta trent’anni di eventi e di riflessioni politiche dell’Autore – tra Brescia, Milano e Roma – su vari temi. In particolare, le vicende del declino del sistema di potere democristiano e la nascita del nuovo centro sinistra al Comune di Brescia, negli anni ’90. Per allargarsi poi all’esperienza in Lombardia, nell’epoca formigoniana, e successivamente all’attività parlamentare. Riflessioni che intrecciano le vicende istituzionali con le trasformazioni della società, dei partiti e dei soggetti politici del centro sinistra.

 

 

In evidenza

Cerca nel sito

Fotografia del giorno

Inaugurazione s...

Nuova Libreria Rinascita