Una testimonianza per Francesco Loda - Claudio Bragaglio - 14 06 14

Abbiamo assistito in questi mesi ad una rilettura della storia del PCI bresciano degli anni ’70 e del ruolo di Francesco Loda che non esito a definire fuorviante, con distorsioni inaccettabili della storia reale di persone e di partiti. Storia di cui Loda è stato parte rilevante in Loggia e nel PCI, per qualità politica, competenza, dedizione, dirittura morale.

Questo giudizio, che ho già espresso in una polemica di tempo fa, non è condizionato da un’amicizia coltivata negli anni ‘70 e fino alla metà dell’85, ma neppure dall’intento di voler celare una successiva e non più ricomposta divaricazione. Convinta è la mia testimonianza di stima, espressa con spirito di obbiettività e di verità, per la storia politica d’un dirigente e d’un parlamentare del PCI che è stata ed è parte integrante della migliore storia della sinistra bresciana.

In evidenza

Cerca nel sito

Fotografia del giorno

Berlinguer a Br...

Nuova Libreria Rinascita