Bragaglio: Relazione sulla natura giuridica dell'Agenzia del Trasporto Pubblico 11 04 15

di Claudio Bragaglio, vicepresidente della Agenzia del Trasporto Pubblico Locale di Brescia

Relazione introduttiva

La Regione Lombardia, con l’approvazione della legge n.6/2012, ha costituito l’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale (TPL). Una scelta particolarmente impegnativa e qualificante che merita – dato anche il carattere innovativo e sperimentale del percorso adottato – un approfondimento, in particolare sui nodi interpretativi più controversi.

In primo luogo risulta necessario definire la peculiare natura giuridica dell’Agenzia per il TPL, così com’essa è stata definita dalla l.r. n.6/2012 della Regione Lombardia, anche al fine di poter correttamente applicare, peraltro in fase di costituzione delle Agenzie per il TPL, le normative riguardanti i rapporti con gli Enti costitutivi (Comuni capoluogo, Province e Regione), il personale, il trasferimento di beni e dotazioni patrimoniali. Nonché la sussistenza o meno delle inconferibilità per gli incarichi amministrativi, così come definite dall’art. 7 del D.Lgs. n. 39/2013.

In evidenza

Cerca nel sito

Fotografia del giorno

1A ITIS a.s. 20...

Nuova Libreria Rinascita