Su liste e voto in Direzione Regionale e su Brescia

La Direzione Regionale del PD ha approvato all’unanimità le Liste PD per la Regione Lombardia. Compresa la Lista di Brescia che, nella sua fase di formazione, ha registrato un passaggio critico e problematico. Con riferimento alla vicenda nazionale delle candidature non posso che condividere il giudizio molto critico espresso in Direzione dallo stesso segretario regionale, Alessandro Alfieri.
“Vicenda devastante”, è stato detto dal Segretario nazionale, Matteo Renzi. Giudizio, che andrebbe però ampliato e declinato, a mio parere, con riferimento anche alla legge nostra elettorale il “Rosatellum”, nonché alla gestione centralizzata a Roma delle candidature, che ha penalizzato pesantemente territori e pluralismo interno del PD.
Ciò è avvenuto anche per Brescia. Con candidature paracadutate dall’esterno, prive d’un senso comprensibile, con decisioni che hanno stravolto il percorso unitario costruito a Brescia. Pensando in particolare alle scelte nazionali, per nulla condivisibili, riguardanti, i parlamentari uscenti Guido Galperti e Miriam Cominelli.



In evidenza

Cerca nel sito

Fotografia del giorno

Grosso d'oro pe...

Nuova Libreria Rinascita