Bragaglio: ripartire dal centro sinistra e dal civismo di città e comunità locali

Il lancio della candidatura regionale di Giorgio Gori è stata un’occasione importante per la definizione del “modello lombardo” d’un centro sinistra ampio, plurale e civico. Puntualmente completato dai due Sindaci di Milano e di Brescia, Beppe Sala ed Emilio del Bono. Un modello inteso come scelta strategica, da tempo sostenuto dalla Direzione lombarda del Pd. Non a caso anche il prolungato applauso per l’iniziativa unitaria di Piero Fassino, presente alla Convention.
Al di là di come finirà esso è più forte anche di alcuni “no” immediati. Con un obiettivo chiaro. Anche se a livello nazionale ci si è arrivati molto tardi. Poteva e doveva esser questa la risposta alla sconfitta del Referendum del 4 dicembre. Ma così non è stato. E solo oggi la maggioranza del PD propone un’ampia coalizione, ovvero la linea di Andrea Orlando che nel Congresso era minoritaria.

In evidenza

Cerca nel sito

Fotografia del giorno

copertina libro...

Nuova Libreria Rinascita