Il virus dimezza i passeggeri: «Per i bus buco da 20 milioni»

IL VIRUS DIMEZZA I PASSEGGERI: «PER I BUS BUCO DA 20 MILIONI»
di Davide Bacca (Giornale di Brescia 24 maggio 2020)
L’allarme di Bragaglio:«Servono risorse da Roma. E un Patto lombardo in vista di settembre».

IL VIRUS DIMEZZA I PASSEGGERI dei bus, crea un buco nelle aziende di trasporto pubblico di circa 20 milioni per i mancati incassi e a settembre rischia di mandare in tilt il trasporto scolastico se non si metterà a punto una soluzione entro luglio. È lo scenario tutt’altro che rassicurante tratteggiato dal presidente dell’Agenzia del Tpl di Brescia Claudio Bragaglio. Con un’aggravante di non poco conto. L’organizzazione del trasporto pubblico è in capo all’Agenzia, così come i contratti di servizio di Brescia Trasporti (per l’urbano) e di Sia (per l’extraurbano).
Ma a fine maggio l’Agenzia perderà il proprio direttore, Alberto Croce, pronto per la pensione e manca ancora l’albo dal quale pescare il sostituto. Il 9 agosto scadrà poi l’attuale cda e sia il presidente Bragaglio sia il vicepresidente Corrado Ghirardelli non sono rinominabili. Risultato: passaggi così delicati come quelli attesi nei prossimi mesi saranno affrontati da un’Agenzia profondamente rinnovata, forse troppo per le sfide da affrontare. Per questo Bragaglio insiste per affrontare con tempestività i molti problemi sul tavolo: a partire da scuola e risorse.

In evidenza

Cerca nel sito

Fotografia del giorno

Locandina incon...

Nuova Libreria Rinascita